Villapiana: duplice omicidio padre e figlia, confessa la donna ferita


Il terribile duplice delitto di Villapiana ha adesso un colpevole: è stata Domenica Rugiano ad uccidere il marito e la figlia. La confessione è arrivata dopo quello che è stato definito dagli stessi inquirenti “un estenuante interrogatorio”, durato per una notte intera. I sospetti sulla donna, comunque, c’erano fin dall’inizio. Visto che lei non aveva chiesto aiuto, sopravvissuta a quello che, adesso si sa, era stato un tentativo finale di suicidio, andato male. E non c’era nessuna setta, dunque, dietro l’atroce fatto di sangue. Franco Giacomantonio, Procuratore Capo di Castrovillari, affida alle agenzie di stampa i primi risultati del drammatico interrogatorio. “Una donna molto provata e senz’altro non lucida”, dice Giacomantonio, “che alla fine ha deciso di farla finita: ha imbracciato il fucile e ha sparato”. E questo per una serie di lunghi dissidi familiari, durati per anni, a quanto pare. Dunque, probabilmente, la donna ha sparato prima contro suo marito. Poi si sarebbe rivolta contro la figlia, che forse l’aveva ostacolata nel suo folle progetto. Adesso Domenica Rugiano è piantonata nell’ospedale di Rossano, in attesa della definitiva formulazione del capo d’accusa contro di lei. Il mistero comunque è risolto. E ora, forse, le due vittime della strage potranno riposare in pace.

Potrebbero interessarti anche...