Villa San Giovanni: dilaga la protesta dei camionisti


La protesta dei camionisti dilaga. Oltre che nel cosentino, presìdi con autoarticolati sono ormai segnalati in diversi punti della regione. Particolarmente grave si sta facendo la situazione a Villa San Giovanni, dove centinaia di autotreni sono in sosta nel piazzale del porto, davanti agli imbarcaderi per la Sicilia. Un po’ per protesta, un po’ per timore di rimanere bloccati poi in Sicilia, dove lo sciopero dura da diversi giorni e si è fatto feroce. Al momento non ci sono problemi per gli autoveicoli e i pullman turistici, che vengono fatti transitare normalmente. Ricordiamo che lo sciopero, partito per sensibilizzare l’opinione pubblica e il governo sul rincaro dei carburanti, si è poi esteso a macchia d’olio. I camionisti, oltre che per il prezzo esorbitante del gasolio, che per loro è un indispensabile ausilio di lavoro, lamentano anche i rincari dei pedaggi autostradali e del costo delle assicurazioni. Rincari che, nel Sud, dove le aziende sono meno solide e la percentuale dei camionisti è molto alta, incidono particolarmente sull’economia familiare e nel tessuto sociale. La protesta viene controllata a vista dalle forze dell’ordine.

Potrebbero interessarti anche...