Villa San Giovanni: bancarotta, arrestato un imprenditore

La Guardia di Finanza ha arrestato un imprenditore di Villa San Giovanni con l’accusa di bancarotta fraudolenta. Le indagini erano iniziate nel 2014, dopo la dichiarazione di fallimento che aveva interessato una società cooperativa facente capo all’imprenditore, e si erano subito concentrate sul passivo accumulato dall’azienda e sulla distrazione di somme di denaro a danno dei creditori. I finanzieri hanno eseguito una certosina analisi economico-finanziaria dei rapporti commerciali intrattenuti dalla cooperativa, accertando che il legale rappresentante della società in fallimento, per sottrarre disponibilità finanziarie alla procedura concorsuale, aveva distratto circa otto milioni di euro. Inoltre l’uomo aveva anche intestato ad un’altra persona una nuova cooperativa, che però era di fatto sua. E’ emerso che l’imprenditore ha anche dolosamente omesso il pagamento delle imposte dovute a titolo di contributi previdenziali e fiscali.

Potrebbero interessarti anche...