Vibo Valentia: un arresto per l’omicidio Lo Piccolo

La Squadra Mobile della Questura di Vibo Valentia ha fermato una donna polacca per l’omicidio di Giovanni Lo Piccolo, il commerciante di 53 anni accoltellato alla gola il 25 febbraio del 2010. Un fatto che fece scalpore, visto che fu lo stesso uomo, sanguinante, a raggiungere l’ospedale, dove però poi morì, dissanguato. Ad ucciderlo sarebbe stata la sua amante, Anita Jarzzbowska, una polacca di 37 anni. Una donna con la quale Lo Piccolo conviveva. Ma nella stessa casa c’era anche la moglie dell’uomo e i figli che lui aveva avuto con le due donne. Per quanto dichiarato dalla polacca, la sua furia omicida fu scatenata dal fatto che il commerciante l’avrebbe costretta a prostituirsi. Un delitto dai contorni oscuri, maturato in un ambiente familiare degradato. Le indagini non sono state facili: dopo la morte dell’uomo le due donne, moglie e amante, hanno continuato a vivere sotto lo stesso tetto. Pare, da perfette amiche.

Potrebbero interessarti anche...