Vibo Valentia: sequestrati beni per tre milioni ad un noto imprenditore


Nell’ambito di un’indagine sui reati tributari, la guardia di finanza ha sequestrato beni per circa 3 milioni di euro, riconducibili ad un noto imprenditore operante nel vibonese. L’uomo aveva accumulato debiti verso il fisco per quasi sei milioni di euro e, per sottrarre i suoi beni alle azioni di recupero dello Stato, aveva posto in essere una serie di attività, come donazioni, vendite simulate di immobili, terreni e quote di partecipazione sociali, i cui beneficiari erano membri della sua stessa famiglia. L’imprenditore, per sottrarsi ad un eventuale fallimento della sua azienda, operante sia nel settore turistico alberghiero che nella costruzione di edifici, ha richiesto la cancellazione della ditta dal Registro delle Imprese. Subito dopo ha iniziato a disfarsi anche dei propri beni, cedendoli, a vario titolo, ai propri familiari, pensando di poterli sottrarre ad eventuali azioni esecutive.

Potrebbero interessarti anche...