Vibo Valentia: scoperta una truffa sul gasolio agevolato

Un’associazione a delinquere dedita al traffico di prodotti petroliferi è stata sgominata dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Catanzaro, in un’indagine delegata dalla Procura di Vibo Valentia. Gli investigatori hanno accertato un’evasione fiscale per nove milioni di euro. Indagate 15 persone. Il meccanismo consisteva nel destinare fraudolentemente il prodotto petrolifero ad accisa agevolata ad usi diversi da quelli consentiti. Il gasolio risultava venduto a soggetti formalmente autorizzati ad utilizzarlo, ma di fatto non operanti. Clienti di Malvito, Spezzano Sila e San Donato di Ninea, in provincia di Cosenza. Le autocisterne in realtà scaricavano il prodotto in aziende compiacenti, che non avevano invece alcun titolo per riceverlo. La Guardia di Finanza ha sequestrato due depositi di stoccaggio e venti autocisterne. La frode avrebbe riguardato almeno 19 milioni di litri di gasolio agricolo a prezzo agevolato.

Potrebbero interessarti anche...