Vibo Valentia: sbarco migranti, molti hanno la scabbia


Dopo circa cinque mesi di tregua, sono ripresi gli sbarchi di migranti. Oggi è arrivata, nel porto di Vibo Valentia Marina, la nave inglese di Medici senza Frontiere “Acquarius”, con a bordo 588 persone, tra cui una quindicina di donne in stato di gravidanza. Per qualcuna di loro si è reso necessario il ricovero nell’ospedale di Vibo. I migranti sono stati soccorsi nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia. Provengono soprattutto dall’Africa, ma anche dal Medio Oriente. Ci sono anche molti marocchini ed egiziani, e per questi ultimi, una volta identificati, scatteranno le procedure di respingimento. Dopo l’identificazione, i migranti saranno trasferiti nelle varie strutture di accoglienza sparse in tutto il territorio nazionale, come previsto dal piano predisposto dal Ministero dell’Interno. Solo i minori non accompagnati rimarranno in strutture del vibonese. Tra i migranti ce ne sono circa 170 affetti da scabbia. Verranno curati sul posto dai sanitari dell’Asp, che guidano la macchina dei soccorsi sul molo di Vibo Marina, con l’ausilio della Croce Rossa e della Protezione Civile. Molti hanno dichiarato di essere stati picchiati prima della traversata, durante il loro soggiorno in Libia. Una task force, composta da polizia, carabinieri e guardia di finanza, è salita a bordo della nave per tentare di identificare gli scafisti.

Potrebbero interessarti anche...