Vibo Valentia: ragazza morta in ospedale, 4 assoluzioni

Si è concluso con quattro assoluzioni il secondo troncone del processo per la morte di Federica Monteleone, la sedicenne di Vibo Valentia morta il 26 gennaio del 2007 dopo un intervento di appendicectomia. Il giudice monocratico Manuela Gallo ha assolto dall’accusa di omicidio colposo in concorso l’ex direttore amministrativo dell’Asp Filomena Panno, il chirurgo Benito Gradia, l’aiuto chirurgo Giovambattista De Iorgi e l’infermiere Mario Silvestri. Durante la lettura della sentenza, grida di rabbia da parte dei familiari di Federica Monteleone. Nel novembre del 2013 i giudici della Corte di Cassazione avevano confermato le condanne nei confronti di tre imputati coinvolti nel primo processo ed annullato con rinvio la sentenza per l’ex direttore sanitario dell’ospedale di Vibo Valentia, Alfonso Luciano.

Potrebbero interessarti anche...