Vibo Valentia: operazione “Errore fatale” contro la cosca Mancuso


A pochi giorni da un’operazione che ha portato a decine di arresti di membri della cosca dei “piscopisani”, la DDA di Catanzaro coordina un’altra operazione che colpisce la cosca rivale, quella storica dei Mancuso di Limbadi. Sono 4 le ordinanze eseguite oggi dalla polizia nel corso dell’operazione denominata “Errore fatale”. Fatta luce su diversi fatti di sangue che hanno interessato il vibonese negli anni scorsi, come l’omicidio di Raffaele Fiamingo, e anche su un tentato omicidio che riguarda proprio un esponente di vertice della cosca, Francesco Mancuso, avvenuto a seguito di alcuni contrasti che sarebbero maturati all’interno della stessa consorteria mafiosa sulla gestione delle attività criminali. Tra gli arrestati c’è Giuseppe Accorinti, detto Peppone, che nell’agosto dello scorso anno, a Zungri, tentò di infilarsi tra i portatori della statua della “Madonna della Neve”, Santa patrona del centro del vibonese. In manette anche Domenico Polito e Antonio Prenesti, quest’ultimo arrestato a Milano. Ma molti altri esponenti delle cosche sono coinvolti in questa operazione, come Cosmo Mancuso. Il procuratore Gratteri ha sottolineato che non ci si dimentica dei vecchi fatti di sangue.

Potrebbero interessarti anche...