Vibo Valentia: ‘ndrangheta, subito in libertà Luigi Mancuso


Luigi Mancuso, esponente di spicco della nota famiglia di ‘ndrangheta di Limbadi, era stato arrestato dai carabinieri sabato scorso, a Nicotera, dopo che per tre anni si era reso irreperibile. Ha però ottenuto nuovamente la libertà. Il Tribunale di Vibo Valentia, infatti, che ha convalidato l’arresto, ne ha però disposto la scarcerazione. Per lui il pubblico ministero aveva chiesto la misura degli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico. I legali di Mancuso hanno fatto rilevare che, alla data della sua scarcerazione, nel luglio 2012, dopo 19 anni di galera, l’uomo fosse stato sottoposto alla misura di prevenzione senza un preventivo giudizio di rivalutazione della sua pericolosità. E questo escluderebbe il rilievo penale della violazione della sorveglianza speciale che gli viene addebitata. Il processo a carico di Luigi Mancuso per la violazione della sorveglianza speciale è stato fissato per il 7 febbraio del 2018.

Potrebbero interessarti anche...