Vibo Valentia: ‘ndrangheta, preso il boss Pantaleone Mancuso


Era ricercato da più di un anno, Pantaleone Mancuso, 56 anni, detto “l’ingegnere”, esponente di vertice dell’omonimo clan di Limbadi. E’ stato arrestato dai carabinieri in una zona di campagna tra Nicotera e Joppolo, a pochi chilometri dalla sua residenza. Mancuso è stato fermato nel corso di una perlustrazione operata dai militari dell’Arma, che cercavano il figlio, coinvolto in un’operazione antidroga nei giorni scorsi. “L’ingegnere” si era reso irreperibile subito dopo la sentenza di assoluzione per il duplice tentato omicidio della zia Romana Mancuso e del figlio Giovanni Rizzo, commesso, secondo la Procura distrettuale, insieme al figlio Giuseppe Salvatore nel 2008, nelle campagne tra Limbadi e Nicotera. Ma doveva ancora scontare 12 mesi di reclusione nella casa lavoro di Vasto, per una vecchia condanna di un processo per ‘ndrangheta.

Potrebbero interessarti anche...