Vibo Valentia: ‘ndrangheta, arrestati gli armieri di una cosca


Sono considerate gli armieri del gruppo dei Patanìa di Stefanaconi, da tempo impegnati in un scontro con il gruppo dei Fiorillo-Struglio-Battaglia della frazione Piscopìo di Vibo, le sette persone, tra le quali due donne, arrestate dai carabinieri con l’accusa di porto e detenzione di armi clandestine, ricettazione e possesso di segni distintivi contraffatti. E sì, perchè il gruppo aveva anche dei contrassegni e dei lampeggianti delle forze dell’ordine, forse già utilizzati per tendere qualche trappola ai rivali. Gli arresti sono stati effettuati nel vibonese e anche nella cittadina di Besana in Brianza. Un’operazione dall’importanza non trascurabile, dice il Procuratore di Vibo Valentia.

Potrebbero interessarti anche...