Vibo Valentia: ‘ndrangheta, 6 fermi, colpito clan Bonavota

I carabinieri hanno effettuato, tra Vibo Valentia e Roma, un blitz antimafia contro la cosca Bonavota, operante nel vibonese. Sei le persone fermate, ritenute responsabili, in concorso, a vario titolo, di omicidio, detenzione e porto di armi comuni e da guerra, danneggiamento, estorsione continuata ed aggravata dal metodo mafioso. Le indagini relative all’operazione “Conquista” avrebbero consentito di individuare mandanti ed esecutori materiali di due omicidi avvenuti nel vibonese nel 2004, quelli di Raffaele Cracolici e Domenico Di Leo. Ma sarebbero stati anche individuati mandanti ed esecutori materiali dei danneggiamenti compiuti a Maierato, nel 2004, ai danni dell’azienda Callipo Conserve Alimentari e nel 2016 al complesso residenziale Popilia Country Resort, della stessa proprietà. Gli investigatori ritengono di aver azzerato i vertici della cosca, grazie anche all’aiuto del pentito Andrea Mantella, che ha rivelato molti particolari relativi alla cosca Mancuso, alla quale si opponeva.

Potrebbero interessarti anche...