Vibo Valentia: ‘ndrangheta, 3 fermi per l’omicidio Lopreiato


Tre persone, ritenute elementi di spicco della criminalità organizzata vibonese, sono state sottoposte a fermo dai carabinieri con l’accusa di essere mandanti ed organizzatori dell’omicidio di Antonino Lopreiato, ucciso a Stefanaconi l’8 aprile del 2008. Si tratta di Emilio Antonio Bartolotta, 37 anni, della sua convivente Annunziata Foti, 38 anni, e di Francesco Calafati, 39 anni. Ai presunti responsabili del delitto di Lopreiato i carabinieri sono giunti indagando sulla faida di ‘ndrangheta che, tra il settembre del 2011 e il novembre del 2012, ha visto contrapposte le cosche Patania-Petrolo-Bartolotta di Stefanaconi e la cosiddetta “Società di Piscopio”, dell’omonima frazione di Vibo Valentia. I provvedimenti di fermo sono stati emessi dalla Dda di Catanzaro, che ritiene, anche grazie a captazioni effettuate in carcere e alle testimonianze di alcuni collaboratori di giustizia, di aver fatto luce sull’omicidio.

Potrebbero interessarti anche...