Vibo Valentia: medici e infermieri indagati per la morte di una donna


Filippina Barbieri aveva 58 anni. Originaria di San Gregorio d’Ippona, è morta domenica scorsa all’ospedale Jazzolino di Vibo Valentia, a causa di un’emorragia interna. Lo conferma l’autopsia, che esclude però che l’emorragia possa essere stata provocata da un aneurisma, come in un primo momento si era pensato. La Procura, su denuncia dei familiari, ha aperto un’inchiesta e nominato dei periti. Per la morte della donna ci sono sette persone indagate, tra medici e infermieri dell’ospedale. I periti avranno a disposizione 90 giorni per depositare le loro relazioni. Anche la Regione ha avviato un’indagine interna. Filippina Barbieri era stata ricoverata il 27 dicembre scorso per una pancreatite provocata da calcoli biliari e dimessa il 3 gennaio. Nuovamente ricoverata il 7 gennaio, per dolori all’addome e alla schiena, è stata sottoposta a una Tac che ha messo in luce l’emorragia in corso. Nonostante una trasfusione, la donna è deceduta domenica mattina. I familiari chiedono di conoscere la verità.

Potrebbero interessarti anche...