Vibo Valentia: giovane ucciso in spiaggia davanti a moglie e figli


E’ stato ucciso in un agguato terribile, avvenuto mentre si trovata in spiaggia a Vibo Marina, in compagnia della moglie e dei figli. Davide Fortuna, 31 anni, con piccoli precedenti per droga, è stato raggiunto da diversi proiettili di pistola calibro 9 ed è morto sul colpo. A sparare sarebbe stato un uomo che indossava un casco integrale e che poi sarebbe scappato a bordo di una moto, guidata da un complice. Al momento dell’agguato in spiaggia c’erano centinaia di persone che, impaurite, hanno cercato di trovare riparo scappando in tutte le direzioni. La moglie di Fortuna ha tentato di soccorrerlo, ma non c’era nulla da fare: il giovane è morto sotto gli occhi atterriti dei suoi due figli di 7 e 10 anni. Davide Fortuna, originario di Stefanàconi, era cugino di Rosario Battaglia, ferito il 21 marzo scorso in un agguato in cui fu ucciso Francesco Scrugli, 42 anni, e fu anche ferito un altro uomo, Raffaele Moscato. L’agguato avvenne proprio mentre i tre si stavano recando a casa di Fortuna. Per le modalità con le quali è stato commesso l’omicidio e per i legami familiari che aveva il giovane, gli investigatori ritengono che l’assassinio sia riconducibile a regolamenti di conti negli ambienti della criminalità locale. Regolamenti che ormai hanno assunto il carattere di una vera faida, che ha già fatto 5 morti e altrettanti feriti.

Potrebbero interessarti anche...