Vibo Valentia: furto energia elettrica, denunce per evasione fiscale

La Guardia di Finanza di Vibo Valentia ha effettuato l’Operazione Tesla, mirata a colpire i fenomeni della concorrenza sleale tra aziende e dell’evasione fiscale di proventi illeciti. Denunciate 2 persone e contestati oltre un milione di euro di redditi derivanti dal furto di energia elettrica. Alla base dell’operazione ci sono stati i controlli dei carabinieri, che hanno effettuato, a cavallo tra il 2013 ed il 2014, una campagna mirata a verificare il corretto funzionamento dei contatori Enel. In quel contesto è stato accertato che diverse attività commerciali perpetravano furti di energia elettrica, anche ingenti, tramite la manomissione del contatore. Sono stati eseguiti 15 interventi fiscali nei confronti delle imprese, tre delle quali erano anche totalmente sconosciute al fisco.

Potrebbero interessarti anche...