Vibo Valentia: donna investita e uccisa, due indagati


Sono due le persone indagate per la morte della sessantottenne Vituccia Pasceri, travolta ed uccisa ieri mattina da un’auto pirata lungo la statale 18, alle porte di Vibo Valentia. Si tratta di un giovane di Briatico di 30 anni e di un uomo di Vibo di 44 anni, entrambi accusati di omicidio colposo e omissione di soccorso. I due si sono presentati al Comando provinciale dei carabinieri assistiti dai rispettivi legali di fiducia. Determinante, ai fini dell’indagine, la visione dei filmati delle telecamere di sorveglianza poste nelle vicinanze del luogo dell’incidente. Secondo quanto sarebbe stato appurato, l’auto condotta dal quarantaquattrenne avrebbe travolto la vittima, mentre il furgone alla cui guida c’era il trentenne gli sarebbe passato sopra subito dopo. Ma nessuno dei due si è fermato per soccorrere la vittima. Nei filmati si vedrebbe una Ford Focus, quella che avrebbe colpito in pieno la donna, sbalzandola in aria, per poi proseguire la sua corsa verso il territorio di Ionadi. Pochi minuti dopo un altro mezzo, un Fiat Ducato di colore bianco, nel transitare, e verosimilmente complice la nebbia, non si sarebbe accorto del corpo esanime della donna riverso al centro della carreggiata, colpendolo in pieno. Il Ducato, dopo aver sbandato per l’urto e aver compiuto circa 150 metri, ha poi innestato la retromarcia ritornando sul punto dell’impatto. L’autista del mezzo ha osservato dal finestrino il corpo della donna. Ma ha deciso di ripartire.

Potrebbero interessarti anche...