Vibo Valentia: danno erario per 8 milioni, 22 segnalati Corte Conti

Un danno erariale per oltre otto milioni di euro, in materia di indebita percezione di finanziamenti comunitari e nazionali, è stato segnalato alla Procura regionale della Corte dei Conti dalla Guardia di Finanza di Vibo Valentia. Ventidue sono le persone segnalate, tra le quali l’allora direttore generale del Dipartimento Lavoro della Regione Calabria, Bruno Calvetta, dirigenti e dipendenti del medesimo Dipartimento, due ex presidenti della Provincia di Vibo Valentia, Ottavio Gaetano Bruni e Francesco De Nisi, insieme a tre funzionari dello stesso ente, l’ex sindaco di Vibo Valentia Francesco Mario Sammarco e i responsabili della società beneficiaria del finanziamento. L’iniziativa delle fiamme gialle scaturisce dall’operazione “Bis in idem”, condotta nello scorso mese di maggio dai finanzieri e dalla polizia e che aveva portato all’arresto di nove persone. Le persone segnalate avrebbero consentito, secondo quanto emerso dalle indagini, di porre in essere un articolato sistema fraudolento, determinando contemporaneamente l’indebito conseguimento di due distinti finanziamenti tra loro incompatibili.

Potrebbero interessarti anche...