Vibo Valentia: Cassazione, confermata pena per marito voglioso


Per tre anni avrebbe obbligato la moglie a continui amplessi, più volte al giorno. Perfino la mattina del ricovero della donna in ospedale, in attesa del parto, con taglio cesareo, l’uomo avrebbe preteso da lei un “rapporto sessuale completo”. Adesso un uomo di 42 anni della provincia di Vibo Valentia dovrà scontare 6 anni e mezzo di reclusione, come confermato dalla Corte di Cassazione. La suprema corte ha anche negato lo sconto di pena richiesto dai legali dell’uomo, che è incensurato. Le violenze da parte dell’uomo si sarebbero protratte dal dicembre del 2004 al giugno del 2007, quando la moglie ha trovato finalmente il coraggio di denunciarlo, chiederne l’allontanamento dall’abitazione e intraprendere l’iter della separazione.

Potrebbero interessarti anche...