Vibo Valentia: azienda romana apre 5 sedi di telelavoro

Operare in un call center non è sempre sinonimo di lavoro sottopagato e precario. Questo dice la Provincia di Vibo Valentia che, insieme all’Assessorato al Lavoro della Regione Calabria, ha presentato la Infocontact, una società romana di telelavoro che ha già diverse sedi operative in Calabria. Adesso vuole aprirne altre 5, tutte in provincia di Vibo Valentia, nei comuni di Stefanaconi, Cessaniti, Soriano, Serra San Bruno e Mileto. Previsto, inoltre, lo sviluppo di una rete wi-fi per il collegamento ad internet ad alta velocità, funzionale alle attività di telelavoro in programma. L’azienda è operativa da oltre 3 anni e impiega attualmente circa 2.000 dipendenti con un’età media di 27 anni. Tra i suoi committenti conta società del calibro di Telecom, Eni, Wind, Poste Mobile, Tre e Vodafone.

Potrebbero interessarti anche...