Vibo Valentia: arrestato giovane per omicidio pregiudicato

E’ stata già arrestata una persona per l’omicidio di Giuseppe Prostamo, 60 anni, avvenuto a San Costantino Calabro, alle porte di Vibo Valentia. Si tratta del ventiquattrenne Francesco Pannace, disoccupato e con precedenti, residente nel vicino comune di San Gregorio D’Ippona ma domiciliato a Milano. Il giovane è stato fermato a pochi km di distanza dal luogo dell’omicidio, mentre era a bordo di una moto, ed è stato trovato in possesso di una pistola caricata con proiettili calibro 40, compatibili con quelli usati per il delitto. Nel caricatore dell’arma, i carabinieri hanno accertato la mancanza di sette proiettili, lo stesso numero di quelli esplosi contro Prostamo. L’agguato è stato compiuto per strada, davanti a molta gente. Secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, Prostamo si era fermato in una tabaccheria, nella piazza centrale del paese. Quando è uscito per salire sulla sua auto è stato avvicinato da un uomo. L’assassino ha infilato la pistola nell’abitacolo ed ha sparato, mirando al volto ed al torace di Prostamo. Quindi il killer è fuggito. Prostamo era stato coinvolto in alcune inchieste su armi e stupefacenti ed era ritenuto dagli investigatori affiliato alla cosca che fa capo alla sua famiglia e che opera nella zona di San Giovanni di Mileto. La sua morte potrebbe essere la conseguenza di un regolamento di conti nell’ambito della criminalità organizzata.

Potrebbero interessarti anche...