Vibo Valentia: operazioni antiusura di Carabinieri e Finanza

Nove arrestati e un ricercato. E’ il bilancio di una vasta operazione contro due distinte organizzazioni dedite all’usura, che la Guardia di Finanza e i Carabinieri hanno condotto nel vibonese, nel lametino e nella locride. Agli arrestati, alcuni vicini alla cosca Mancuso della ‘ndrangheta, viene contestata l’associazione per delinquere finalizzata ad usura aggravata, abusiva intermediazione finanziaria e tentata estorsione. Le operazioni, il cui filone vibonese è partito dalla denuncia di una vittima del gruppo criminale, sono state unificate sotto la denominazione “Business Cars”, perchè uno degli imprenditori usurati, titolare di una concessionaria, aveva dovuto cedere perfino 55 autovetture di lusso per pagare i suoi debiti. In alcuni casi, le vittime sono arrivate a pagare interessi fino al 1.500% l’anno. Gli investigatori hanno accertato il caso di un imprenditore che è stato costretto a vendere il proprio appartamento ad uno degli usurai e a pagargli poi l’affitto per continuare a vivere nella stessa abitazione. Nell’ambito delle due operazioni sono stati anche sequestrati beni per un valore di quattrocentomila euro. Si tratta di un appartamento a Soriano e di quattro automobili.

Potrebbero interessarti anche...