Tropea: uomo ucciso davanti alla sua abitazione


Un episodio che ha davvero impaurito la popolazione di Tropea. Salvatore Russo, 45 anni, è stato freddato con quattro colpi di pistola, proprio davanti all’androne del palazzo in cui abitava, nel rione delle Case Popolari. Il suo assassino deve averlo atteso a lungo nel buio, forse nascosto dietro ad un muretto. Poi, appena ha visto arrivare Russo a bordo del suo scooter, il killer è uscito allo scoperto e ha sparato da distanza ravvicinata, da non più di 3 o 4 metri. I vicini di casa di Russo, accorsi subito, lo hanno trovato ancora vivo. Ma l’uomo, nonostante i soccorsi immediati, è spirato non appena giunto all’ospedale di Tropea. Salvatore Russo aveva diversi precedenti penali per reati in materia di droga, ma, secondo gli inquirenti, non sarebbe stato legato a nessuno dei gruppi della criminalità organizzata locale. Per questo gli investigatori ipotizzano che l’omicidio sia dovuto ad un regolamento di conti nell’ambito della microcriminalità o forse ad uno sgarro compiuto contro qualche “potente” delle cosche. Non viene comunque esclusa nessuna pista.

Potrebbero interessarti anche...