Trenta: la sedia a rotelle del compagno non può salire sull’autobus, tutti rinunciano alla gita

Il compagno disabile non puo’ salire sull’autobus e tutti rinunciano alla gita. Accade a Trenta, dove un’intera scuola ha deciso di rinunciare alla gita a Lecce, che doveva effettuarsi proprio oggi. Gli alunni delle quinte classi dell’istituto comprensivo di Rovito erano pronti a partire, ma uno di loro, Gabriele, 10 anni, che abita nella frazione Morelli di Trenta, e’ costretto sulla sedia a rotelle. In altre occasioni, con molti sforzi, e’ stato possibile farlo salire a bordo di un pullman. Ma l’autobus che e’ arrivato questa mattina non aveva proprio possibilita’ di imbarcarlo, a causa di alcuni insormontabili scalini. E cosi’, prima i suoi 13 compagni di classe e poi tutti gli alunni della scuola, una cinquantina, hanno deciso, per solidarieta’, e con il sostegno dei loro genitori, di rinunciare alla gita. La preside, Filomena Lanzone, si e’ adoperata per cercare subito un mezzo attrezzato. Ma si e’ scoperto, purtroppo, che non esiste, in tutta la provincia di Cosenza, un autobus per lunghe percorrenze che abbia una pedana utile per far salire a bordo una persona su sedia a rotelle. La gita e’ stata rinviata. In attesa di trovare un mezzo adatto.

Potrebbero interessarti anche...