Torino: ‘ndrangheta, sabato scorso arrestato latitante Femia

I Carabinieri di Torino hanno arrestato Vincenzo Femia, 42 anni, ultimo ricercato dell’operazione Minotauro, che nel 2011 portò in carcere circa 150 presunti affiliati alla ‘ndrangheta. Deve scontare una condanna definitiva di più di 7 anni di reclusione per rapina, violazione delle leggi sulle armi e spaccio di droga. L’uomo si nascondeva in un appartamento di Torino, ed è stato fotografato dai Carabinieri mentre usciva sul balcone per rinfrescarsi dal caldo. I Carabinieri lo hanno sorpreso sabato sera, mentre al buio guardava la partita degli Europei di calcio tra Croazia e Portogallo, a torso nudo, e con gli auricolari alle orecchie. Si era rifugiato in un appartamento al quarto e ultimo piano di un palazzo in zona Aeronautica, periferia occidentale di Torino. Nel telefonino aveva la scheda di un romeno morto due anni fa. L’affittuario dell’appartamento, un giovane italiano di 26 anni, è stato denunciato per favoreggiamento.

Potrebbero interessarti anche...