Torino: maxi operazione contro la ‘ndrangheta, 151 arresti


E’ di 151 arrestati e 40 indagati in stato di liberta’ il bilancio definitivo dell’operazione condotta da carabinieri e guardia di finanza di Torino contro la ‘ndrangheta nelle province di Torino, Milano, Modena e Reggio Calabria. Degli arrestati, 148 sono finiti in carcere, due sono agli arresti domiciliari e uno e’ stato arrestato in flagranza di reato, in quanto trovato in possesso di 100 grammi di cocaina. Diciassette persone si trovavano gia’ agli arresti, mentre 6 al momento sono latitanti, di cui 2 da parecchio tempo. Un arresto e’ stato eseguito in Francia su mandato di cattura internazionale. Gli arresti eseguiti in Calabria sono stati 8, di cui uno eseguito nei confronti di una persona che si stava rifugiando all’interno di un bunker, a fronte di 11 ordinanze di custodia in carcere. Durante l’operazione e’ stato recuperato un manoscritto contenente formule rituali di affiliazione alla ‘ndrangheta. Filmati documentano 138 incontri tra affiliati per trattare argomenti di qualunque genere inerenti l’organizzazione criminale. Tra questi, 5 sono stati girati durante funerali e uno durante una comunione. L’operazione, denominata Minotauro, ha visto impegnati circa 1.300 militari. Gli arrestati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, porto e detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori, usura, estorsione ed altri reati.

Potrebbero interessarti anche...