Stefanaconi: evade dai domiciliari per ammazzare il maiale


Quando la tradizione vale più della legge: Caterina Caglioti, 32 anni, è evasa dai domiciliari per partecipare al tradizionale rito dell’uccisione del maiale e della successiva preparazione della carne per le salsicce e le soppressate. La donna era stata arrestata dai carabinieri a Stefanaconi, nel vibonese, nel 2012 per detenzione illegale di armi, nell’ambito della faida tra le cosche della ‘ndrangheta di Stefanaconi e Piscopisani. La donna è stata sorpresa proprio mentre puliva alcuni pezzi del maiale appena ammazzato.

Potrebbero interessarti anche...