Spilinga: la Sagra della ‘Nduja

E’ stata anche quest’anno molto gradita dai turisti che affollano il vibonese, la “Sagra della ‘Nduja” di Spìlinga. Prorio in questo paesino è nato, come vuole la tradizione, questo particolare salume, che non si taglia ma si spalma. Un salume che è tanto più buono quanto più è piccante. La ‘nduja infatti è un insaccato a base di peperoncino piccante e carne suina, preparato artigianalmente nei mesi invernali, quando è consuetudine macellare il maiale. La ‘nduja di Spilinga, proprio per la sua riconosciuta qualità, ha acquisito il marchio DeCo, Denominazione Comunale d’Origine, per essere destinata ai palati migliori, non solo in Italia ma anche nei mercati europei ed internazionali. Grazie al riconoscimento della Denominazione Comunale d’Origine, la ‘nduja di Spilinga è sinonimo di tradizione e di gusto. La prima edizione della sagra risale al 1975, ed è stata una delle prime manifestazioni gastronomica e folkloristica della Calabria. Quest’anno erano decine gli stand presenti nel centro di Spìlinga, nei quali si sono offerti pietanze preparate tutte, rigorosamente, con la ‘nduja: spaghetti, fagioli, nduja e cipolla, bruschette, polpette, verdure, panini e altre bontà. Tutte di produzione strettamente artigianale.

Potrebbero interessarti anche...