Vibo Valentia: usura, sequestrano beni e scoprono un bunker


Aveva intestato i suoi beni ad una serie di prestanome, Giovanni Battista Tassone, 57 anni, coinvolto nel novembre scorso in un’operazione contro un gruppo di presunti usurai. Ma Carabinieri e Guardia di Finanza non si sono fatti ingannare e gli hanno sequestrato beni per oltre 5 milioni di euro. Si tratta di tre appartamenti, sette magazzini commerciali, un terreno, un supermercato ed un ingrosso alimentari. E a Tassone è stata notificata anche la proposta di applicazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale. Ma la sorpresa più grande i militari l’hanno avuta quando hanno scoperto un vero e proprio bunker, realizzato all’interno di un magazzino. Per nascondere la struttura, era stata realizzata una parete in cartongesso. Gli investigatori ritengono che il bunker sia stato utilizzato per nascondere dei latitanti.

Potrebbero interessarti anche...