Sorianello: una chiesetta devastata due volte dalle fiamme


E’ stata incendiata per due volte in due giorni. E non c’è ancora una spiegazione a tutto questo. E’ la chiesetta di San Bruno, che si trova a Sorianello, piccolo centro dell’entroterra Vibonese. Sono stati i Carabinieri ad accorrere per primi, avvisati da alcuni passanti. Hanno portato via tutto quello che si poteva salvare ancora, ma molte delle opere antiche che erano custodite in questo luogo sacro sono andate perse. I Vigili del Fuoco hanno lavorato per più di tre ore per spegnere il secondo rogo. Adesso la chiesa è stata chiusa e l’area è vietata al transito per pericoli di crolli di muri o cornicioni. Questo era un luogo di pellegrinaggio, perche qui San Bruno, secondo la leggenda, si fermava per riposare durante i viaggi che faceva tra Mileto e Serra. Visto che non ci sono dubbi sul fatto che si tratti di incendio doloso, la domanda è: ma chi sta inveendo così insistentemente contro questo sacro tempietto e perchè? Intanto il parroco di Sorianello, Don Nicola Grillo, preferisce attendere, in silenzio, che gli inquirenti facciano il loro lavoro. E pensa alla ricostruzione della chiesetta. Non sarà facile reperire il denaro, ci dice. La chiesa era stata di recente ristrutturata, con grande sacrifici da parte di tutta la comunità.

Potrebbero interessarti anche...