Sorianello: era ai domiciliari, gli sparano attraverso la finestra

Un giovane di 23 anni, Salvatore Lazzaro, detenuto in casa per reati legati alla droga, e’ stato ucciso a colpi di fucile. Gli hanno sparato attraverso una finestra. Era rimasto gravemente ferito e trasportato nell’ospedale di Catanzaro, dove pero’ e’ deceduto. L’agguato e’ avvenuto a Savini di Sorianello, nel Vibonese. Il giovane, mentre stava guardando la televisione, si e’ alzato avvicinandosi ad una finestra. E’ stato in quel momento che dall’esterno una persona, appostata nelle vicinanze, gli ha sparato due colpi di fucile che lo hanno raggiunto alla testa ed al torace. L’omicidio potrebbe collegarsi ad una faida di ‘ndrangheta che comprenderebbe anche l’assassinio di Nicola Rimedio, 24 anni, cugino di Salvatore Lazzaro, assassinato il 4 giugno dello scorso anno a Serra San Bruno. L’ultimo omicidio nell’ambito della stessa faida era stato compiuto il 25 ottobre del 2012 a Pizzoni. In questo caso era stato ucciso per errore Filippo Ceravolo, 19 anni, che era a bordo di un’automobile il cui conducente, secondo quanto e’ emerso dalle indagini, sarebbe stato il vero obiettivo dell’agguato.

Potrebbero interessarti anche...