Sinopoli: bracciante agricolo ucciso in un agguato


Un pastore e bracciante agricolo, Francesco Antonio Alvaro, 39 anni, è stato ucciso, a Sinopoli, in un agguato portato a termine con numerosi colpi d’arma da fuoco, mentre l’uomo stava accudendo alcuni animali. Nel 2001 Alvaro aveva assassinato a coltellate la moglie Domenica Penna, che aveva 23 anni, mentre era ricoverata in ospedale. Dopo un periodo di detenzione, era stato scarcerato. L’uomo era imparentato con esponenti della cosca di ‘ndrangheta degli Alvaro. Il cadavere è stato ritrovato in mattinata e, secondo i primi accertamenti dei carabinieri, il delitto sembra possa risalire alle prime luci del giorno.

Potrebbero interessarti anche...