Scalea: ci si avvia verso l’emergenza rifiuti


Anche l’alto tirreno cosentino comincia a soffrire della situazione che si è creata a Pianopoli, nel catanzarese, dove la discarica funziona ormai a singhiozzo. Per le vie di Scalea si stanno accumulando montagne di rifiuti, visto che è impossibile la raccolta. Il sindaco, Pasquale Basile, punta il dito su quanto non si sta facendo per l’apertura dell’impianto che sta sorgendo a Piano dell’Acqua, a pochi km dalla città. Un sito di compostaggio e differenziazione che potrebbe accogliere il 50% dei rifiuti prodotti in tutta l’area. E i comuni risparmierebbero un milione di euro all’anno di spese di trasporto. Ma purtroppo la burocrazia ha bloccato tutto e forse si finirà in tribunale.

Potrebbero interessarti anche...