Scalea: abusava della figlia della convivente, fermato pregiudicato

I carabinieri di Scalea hanno eseguito un provvedimento di fermo nei confronti di un uomo di 51 anni, accusato di aver abusato, per anni, della figlia della sua convivente. La ragazzina ha adesso 12 anni e avrebbe subito violenza dall’eta’ di otto anni. Le indagini sono partite da una confidenza fatta dalla piccola ad alcune sue amiche, che poi ne hanno parlato con i loro genitori. La notizia e’ arrivata infine ai militari. Grazie all’intervento di alcuni psicologi, la ragazza, figlia di una donna polacca, avrebbe confermato le attenzioni particolari subite dal patrigno, italiano e gia’ noto alle forze dell’ordine. La ragazza era colta spesso da crisi di pianto, durante le quali scriveva e disegnava cio’ che aveva subito. Il materiale e’ stato acquisito e sequestrato. Nel corso del primo interrogatorio, secondo quanto riferito dagli inquirenti, l’uomo ha confessato di essere “molto innamorato della piccola” e che i rapporti sessuali avvenivano in maniera “molto naturale, senza alcuna costrizione”.

Potrebbero interessarti anche...