Santa Maria del Cedro: ritorna il presepe vivente


Fede e tradizione rivivono nel presepe vivente di Santa Maria del Cedro, che va in scena, come di consueto, per le vie del centro storico. La rappresentazione religiosa è organizzata dall’associazione Ad Maiora, in collaborazione con il comitato feste della parrocchia e la società sportiva di Santa Maria del Cedro. E’ una rappresentazione teatrale ideata per far rivivere gli eventi e i luoghi della Palestina di 2000 anni fa, con una bella ricostruzione di Betlemme, dove nacque Gesù Bambino. Un’ambientazione che punta ad un’attenta ricostruzione storica e al tempo stesso è rivisitata e adattata alle tradizioni, agli usi e ai costumi del piccolo borgo che si affaccia sul tirreno cosentino. In tutto sono una cinquantina le persone che si sono cimentate nel ruolo di attore. Piccoli e grandi si sono calati nei panni dei pastori che si recano alla grotta per adorare il Salvatore. E poi ci sono i soldati e i Re magi con i loro doni. I ruoli di protagonisti sono stati assegnati a giovani coppie e quattro diversi piccolissimi bimbi. Insieme ai loro genitori, si sono alternati nella grotta. Uno scenario, dunque, perfetto, incantato, creato per trasmettere un messaggio di pace e di amore, ma anche di cultura e di saperi che non devono essere dimenticati.

Potrebbero interessarti anche...