Rossano: pirata della strada investe ed uccide ciclista


Era l’alba. Lui, un bracciante romeno di 46 anni, Ion Stelea, insieme alla moglie, percorreva, in bicicletta, la strada statale 106 jonica. La cosiddetta “strada della morte”. Andavano entrambi a lavorare. La moglie lo precedeva. Andatura lenta e tranquilla. All’improvviso un grosso autobus di linea ha investito in pieno il romeno. Per l’uomo non c’è stato scampo. E’ stato letteralmente sbalzato in aria, ricadendo poi rovinosamente sull’asfalto, privo di vita. Il corpo è stato trovato, dai soccorritori, martoriato. L’investitore non si è fermato. Il grosso automezzo ha continuato imperterrito la sua corsa. La polizia stradale si è messa subito a caccia del pullman e del suo autista. E il pirata della strada è stato rintracciato. Si tratta di un cinquantenne che e’ stato denunciato per omissione di soccorso e fuga. Nonostante la moglie della vittima avesse descritto, sbagliandosi, il mezzo investitore come un grosso camion, la polstrada è invece riuscita a risalire in poche ore al pullman, che è stato trovato con i segni inconfondibili dell’impatto nella sua parte anteriore.

Potrebbero interessarti anche...