Rossano: il cadavere di una donna trovato in un sacco

E’ stata trovata qui, alla periferia della città di Rossano, nel greto di questo torrente. Una telefonata anonima ha avvisato i carabinieri. Era in un sacco di plastica. Si tratta di una donna di corporatura esile e carnagione chiara, bionda, dall’apparente età di circa 30 anni, non ancora identificata perchè il suo viso era sfigurato. Il cadavere era in avanzato stato di decomposizione. Il medico legale dice che potrebbe essere stata uccisa anche due settimane fa. Poi il suo corpo sarebbe stato chiuso nel sacco e trasportato qui, dal luogo dell’omicidio. Perchè di omicidio si tratterebbe, visto che il corpo presenta numerose ferite, probabilmente inferte con un coltello. Ma chi è questa donna? Il mistero è fitto. Non risultano nella zona donne scomparse aventi le caratteristiche del cadavere ritrovato. Si fa l’ipotesi che potrebbe trattarsi di una donna dell’Europa dell’est, forse arrivata sulla costa ionica calabrese per prostituirsi. Uccisa, forse, perchè poi voleva sfuggire alla sua schiavitù. Ma è solo un’ipotesi. La procura di Rossano ha disposto l’autopsia. Tra qualche giorno se ne saprà di più.

Potrebbero interessarti anche...