Rossano: commemorazione dei sei Romeni morti in incidente

Con fermezza, il Vescovo di Rossano, Mons. Santo Marcianò, ha detto che “le persone non sono numeri”. Lo ha affermato nel corso della cerimonia in cui sono stati ricordati i 6 lavoratori romeni tragicamente periti in un incidente ferroviario, il 24 novembre. La cattedrale era gremita di fedeli. Moltissimi i connazionali dei defunti. Il Vescovo ha denunciato senza mezzi termini le condizioni disumane in cui vivono gli immigrati. Mons. Marcianò ha fatto anche delle proposte concrete. Il Vescovo ha sottolineato che quanto accaduto è dovuto anche alle cattive condizioni generali in cui versano le infrastrutture calabresi. Al Vescovo ha fatto eco il sindaco. Alla fine della sentita cerimonia, in un grande momento di ecumenismo, si è tenuta anche la commemorazione in rito ortodosso.

Potrebbero interessarti anche...