Rossano: arrestato falso funzionario della UE per truffa

I finanzieri della Compagnia di Rossano hanno arrestato un sedicente funzionario dell’Unione Europea che avrebbe ricevuto indebitamente denaro a fronte della promessa di facilitare l’erogazione di finanziamenti comunitari a “fondo perduto”. La truffa è stata perpetrata ai danni di alcuni imprenditori edili locali ad opera di un uomo, Sergio Cottignoli, di 76 anni, che si presentava come funzionario dell’Unione Europea e che prometteva, in cambio di denaro, di revisionare e curare personalmente progetti di investimento destinati a ricevere finanziamenti comunitari. L’uomo chiedeva denaro per poter “indirizzare”, in particolare, una pratica di finanziamento relativa ad un progetto concernente la costruzione di un villaggio turistico sulla costa ionica. In un incontro conclusivo aveva chiesto il pagamento anticipato di 48.000 euro. E’ stato però arrestato in flagranza per truffa aggravata e posto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, dove sono stati trovati numerosi falsi documenti con l’intestazione dell’Unione Europea e di istituti bancari tedeschi, un timbro recante l’effige della “Commissione Europea”, alcuni tesserini identificativi falsi con il titolo di “Revisore progetti finanziari Italia” per conto delle Commissioni FESR – FSE – FEAOG – SFOP e dei timbri recanti l’effige della “Banca Centrale Europea”.

Potrebbero interessarti anche...