Roseto Capo Spulico: la cerimonia del 17° Premio Capo Spulico


Il prestigioso Premio Capo Spulico è giunto alla sua 17ª edizione. Il centro storico di Roseto, per il quale hanno risuonato le note di Sasà Calabrese e la voce di Alessandra Chiarello, ha accolto i premiati delle tre sezioni previste. Per iniziare, i premi per gli artisti partecipanti ad una estemporanea di pittura che ha avuto come tema “Roseto… il colore della ciliegia”, tanto per sottolineare uno dei preziosi prodotti agricoli del territorio. La giuria, presieduta da Gianluca Covelli, coadiuvato da Ivana Ferraro e Katia Vetere, con il supporto di Ada Biafore, ha scelto i tre vincitori della sezione arti, nell’ordine Andrea Gallo, Gennaro Pagliaro e Manuela Gallo. Poi, per il premio dedicato alle imprese, premiata Caterina Celestino, giovane imprenditrice che, insieme alla sua famiglia, ha portato le sue produzioni tessili anche nell’alta moda. Il premio alla carriera è andato a Pino Citrigno, neo presidente della Calabria Film Commission. La serata si è conclusa con il concerto dei giovanissimi “Sudamaro”. Intanto Roseto Capo Spulico si prepara a 5 giornate dedicate a Federico II.

Potrebbero interessarti anche...