Rosarno: spari a Palazzo Chigi, la cittadinanza è attonita


Nella strada dove abitano i parenti di Luigi Preìti, a Rosarno, si mormora soltanto, all’indomani della sparatoria davanti a Palazzo Chigi. Le finestre dell’abitazione dei genitori sono chiuse. Ma qualcuno dei parenti accetta di dire qualcosa. A Rosarno il caso ha voluto che fosse in programma una manifestazione di disoccupati. Gente disperata, che cerca un lavoro per riscattarsi. E che condanna il gesto di Preìti. Il sindaco, impegnata negli incontri con i disoccupati, vuole essere solidale con i carabinieri feriti. Ma è il parroco di Rosarno che grida che qui, da sempre, si affronta il sacrificio.

Potrebbero interessarti anche...