Rosarno: ‘ndrangheta, fermato presunto affiliato cosca Pesce

I carabinieri hanno eseguito il fermo, emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, di Domenico Sibio, 35 anni, di Rosarno. L’uomo è ritenuto essere un membro della cosca Pesce della ‘ndrangheta. In particolare, a Sibio è stato contestato di aver svolto direttamente funzioni di supporto logistico e di tutela del latitante Giuseppe Pesce, 33 anni, diventato reggente della cosca dopo l’arresto del fratello Francesco, e di aver fatto da tramite nelle comunicazioni di ordini tra il ricercato e gli altri affiliati operanti sul territorio. Sibio avrebbe anche provveduto al sostentamento delle famiglie degli affiliati detenuti, mediante la raccolta di somme di denaro, provento di attività illecita. Sibio, secondo la DDA, stava progettando una fuga.

Potrebbero interessarti anche...