Rosarno: Coldiretti, protesta contro lo sfruttamento degli agricoltori


Centinaia di mezzi e migliaia di agricoltori sono scesi in piazza, a Rosarno, per partecipare alla manifestazione organizzata dalla Coldiretti per dire “No all’aranciata che spreme agricoltori, lavoratori e inganna i consumatori”. Il riferimento è alla bassa percentuale di arancia che c’è nelle aranciate commerciali. Il gruppo Coca Cola, al quale appartiene la Fanta, aveva paventato la volontà di non rinnovare i contratti d’acquisto nella Piana di Gioia Tauro e Rosarno. E’ arrivata per fortuna la smentita ufficiale, nel corso di una conferenza stampa che ha fatto eco a questa manifestazione: la Coca Cola non ha alcuna intenzione di abbandonare i produttori calabresi e continuerà ad acquistare gli agrumi italiani per realizzare la Fanta con il 100% di prodotto locale. Ma il problema sono i prezzi, si afferma da parte della Coldiretti. In pratica, se non si vuole lo sfruttamento degli immigrati c’è bisogno che gli agricoltori non siano sottopagati. Inoltre si chiede la variazione della legge che consente che nelle aranciate ci sia solo il 12% di succo d’arancia e non sia neanche specificato da dove provenga la materia prima. La situazione attualmente è drammatica: sono a rischio 10.000 ettari di coltivazioni e almeno 7.000 posti di lavoro.

Potrebbero interessarti anche...