Roma: rapito operatore di Emergency in Sudan, originario del reggino


Un operatore di Emergency, Francesco Azzara’, calabrese, 34 anni, originario di Motta San Giovanni (RC), e’ stato rapito a Nyala, capitale del Darfur, regione meridionale del Sudan. Lavora nel centro pediatrico aperto lo scorso anno nella citta’. Uomini armati lo hanno prelevato mentre in auto si stava dirigendo in aeroporto. I sospetti sembrano indirizzarsi su tre persone che lavoravano nel centro di Emergency, ma ne erano stati recentemente allontanati o sanzionati e covavano quindi del risentimento: si tratterebbe di un amministratore, una guardia ed un medico, gia’ identificati. La Farnesina sta trattando per la liberazione di Azzara’, che sarebbe in buone condizioni di salute.

Potrebbero interessarti anche...