Roma: presentato il rapporto sulle imprese del Sud, è crisi nera


Rendimenti negativi, utili in calo e perdite occupazionali: e’ questo il quadro delle imprese industriali del Sud Italia, che sono sempre di meno, secondo il rapporto “Le imprese industriali del Mezzogiorno”, realizzato dalla Fondazione Ugo La Malfa in collaborazione con l’area Studi di Mediobanca. In quattro anni il Meridione ha perso oltre 7.400 imprese industriali: nel primo semestre del 2012 sono 370.014 unita’, contro le 377.455 del 2009, 376.998 del 2010 e 373.673 del 2011. La riduzione ha riguardato soprattutto le imprese manifatturiere passate da 148.645 a 141.838 unita’. A preoccupare, spiega il rapporto, e’ soprattutto l’andamento degli utili: le imprese meridionali mostrano perdite nel 2008 e 2009, un risultato positivo nel 2010 e ancora un rosso nel 2011. Per l’anno in corso si teme che i bilanci siano particolarmente negativi, con un ulteriore riflesso sull’occupazione che tende a calare regolarmente dai 90.000 dipendenti del 2008 agli 83.000 del 2011 (-8%). Decisamente negativi anche i dati relativi alla dinamica dei rendimenti: il Roi (return on investment) e il Roe (return on equity) segnano per l’industria del Mezzogiorno una riduzione rispettivamente dal 6,7% allo 0,5% e da -1% a -12,5% nel quadriennio 2008-2011.

Potrebbero interessarti anche...