Roma: ‘ndrangheta, due arresti e ingenti sequestri di beni

Gli investigatori della Dia di Roma, in collaborazione col Centro Operativo Dia di Reggio Calabria, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Roma nei confronti di due esponenti della ‘ndrangheta da tempo trasferitisi nella capitale, Francesco Frisina e Carmine Saccà, che sarebbero legati alla ‘ndrina dei Gallico di Palmi e sono ritenuti responsabili di ”trasferimento fraudolento di valori”, aggravato dal metodo mafioso. L’operazione, denominata “Happy Hour” e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, prevede anche il sequestro di beni mobili ed immobili per un valore di circa 20 milioni di euro. Ci sono anche noti esercizi commerciali. Eseguite diverse perquisizioni domiciliari a Roma e nella Provincia di Reggio Calabria, nei confronti di altri soggetti che rispondono degli stessi reati ma in stato di liberta’.

Potrebbero interessarti anche...