Roma: ‘ndrangheta, sequestro di beni alle cosche Gallico e Alvaro

Beni per un valore di 3,5 milioni di euro, riconducibili alle cosche Gallico di Palmi ed Alvaro di Sinopoli, sono stati sequestrati a Roma dalla Guardia di Finanza. Il sequestro riguarda tre ville e le quote di alcune societa’. I beni sono intestati a Francesco Frisina, 56 anni, alla moglie Maria Antonia Sacca’ ed al nipote, Alessandro Mazzullo. I finanzieri del Gico hanno accertato una sproporzione tra i redditi dichiarati ed i beni in loro possesso. Dalle indagini e’ emerso l’interesse delle cosche reggine per il mondo economico capitolino e, in particolare, per il settore della distribuzione alimentare e dei bar e ristorazione.

Potrebbero interessarti anche...