Roma: ‘ndrangheta, maxi operazione tra Italia e Stati Uniti


La ‘ndrangheta ha sostituito la mafia siciliana nei grandi traffici internazionali di droga. E’ quanto emerge dalla colossale operazione che la polizia e l’FBI hanno condotto nelle scorse ore, in Italia e in America. Eseguiti 26 arresti e decine di perquisizioni in diverse regioni italiane e negli Stati Uniti. Una quarantina gli indagati. L’inchiesta, denominata “New Bridge”, nata due anni fa e coordinata dal procuratore aggiunto Nicola Gratteri, della Dda di Reggio Calabria, ha consentito di scoprire e disarticolare un’organizzazione che, dalla Locride, operava tra Italia, Stati Uniti, Canada, Centro e Sud America, in stretto contatto con le famiglie mafiose americane e i narcos sudamericani. Alcuni degli arrestati a New York hanno legami con la storica famiglia mafiosa dei Gambino. Tra i fermati in Italia ci sono, invece, soggetti legati alle famiglie Ursino e Simonetta. In manette sono finiti, tra gli altri, Francesco Ursino, considerato a capo dell’omonima cosca di Gioiosa Ionica e figlio del boss Antonio, già in carcere, e Giovanni Morabito, nipote del boss Giuseppe, detto “u’ tiradrittu”, storico padrino, detenuto anche lui. Secondo gli inquirenti, l’organizzazione puntava all’apertura di un nuovo canale per il traffico di droga e il riciclaggio. Il blitz è la prosecuzione dell’operazione del 2008 che fu chiamata “Old Bridge” e che svelò le connessioni nel traffico di droga tra le famiglie mafiose siciliane e quelle d’oltreoceano. Quasi sei anni dopo, però, al posto dei clan palermitani è subentrata la ‘ndrangheta, che si conferma l’organizzazione criminale italiana più potente e l’unica in grado di trattare direttamente con i cartelli sudamericani. L’indagine ha svelato che la cocaina proveniente dal Sud America sarebbe dovuta arrivare nel porto di Gioia Tauro, nascosta in barattoli di frutta. Le spedizioni della droga sarebbero partite dalla Guyana. La cocaina, in forma liquida, avrebbe dovuto essere nascosta all’interno di barattoli di ananas o cocco e poi spedita a Gioia Tauro.

Potrebbero interessarti anche...