Roma: ‘ndrangheta, bloccato a Fiumicino Bruno Crisafi

E’ stato bloccato dalla polizia e dalla guardia di finanza, all’aeroporto di Fiumicino, Bruno Crisafi, ritenuto un elemento di spicco della ‘ndrangheta e legato alla cosca dei “Giorgi” di San Luca, alias “Ciceri”. Crisafi era latitante dal 2015, quando era sfuggito all’arresto a conclusione di una grossa indagine sul traffico di droga. Nel maggio del 2016 era stato condannato in primo grado dal tribunale di Roma alla pena di 20 anni di reclusione per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, aggravata dal metodo mafioso. L’uomo aveva trovato rifugio a Perth, in Australia, da alcuni parenti. La polizia e la guardia di finanza però hanno aiutato le autorità australiane a respingere la sua richiesta di visto per soggiornare in quel paese. E quindi, sentitosi braccato, il latitante ha deciso di costituirsi, presentandosi all’aeroporto di Fiumicino.

Potrebbero interessarti anche...